Get Adobe Flash player

TANGOTERAPIA

Ferrara: Centro Sociale IL PARCO via della Canapa, 4 - incontri settimanali il giovedì pomeriggio per coppie (paziente e famigliare) dalle 15.30 alle 17.00

Gli incontri sono iniziati giovedì 9 novembre 2017  si concluderanno a fine maggio per un totale di 29 lezioni.

Lezioni tenute da Elisa Mucchi, Nicola Arzilli e la collaborazione di Fiorella Bruni Pirani per AMA

 

Cento: ANFFAS - Onlus "La coccinella Gialla" Via dei Tigli, 2/B - 12 incontri settimanali per coppie formate da paziente e famigliare.

Gli incontri partono il lunedì 5 marzo dalle 18.00 alle 19.00 e si concluderanno il 28 maggio 2018.

Lezioni tenute da Elisa Mucchi e Giulio Grazi

 

Premessa

A seguito dei positivi risultati del progetto di  Tangoterapia, presentati il 21 settembre 2017 in occasione della Giornata Mondiale dell'Alzheimer presso l'Aula Magna dell'Ospedale di Cona, al fine di migliorare la qualità di vita dei malati e dei familiari AMA ha rifinanziato il progetto.

In collaborazione con il CDCD verrà ripresa la valutazione Neuro-psicologica e comportamentale con somministrazione di questionari per continuare il monitoraggio sui pazienti.

 

Obiettivi e Contenuti

Per come è strutturato, il Tango Argentino va ad agire positivamente sulla sfera fisica, psicologica e di comunicazione relazione. E’ inoltre indicato come terapia coadiuvante in diverse patologie o situazioni di disagio.

Aspetto fisico: come per altri tipi di danza permette di fare attività fisica in modo piacevole, ma per la particolare modalità tecnica di esecuzione dei passi, obbliga a migliorare la consapevolezza  e il controllo della propria corporeità: la forte connessione tra l’intenzionalità di compiere un preciso movimento e il corpo che deve eseguirlo attivamente sfruttando cambi di peso e di direzione, torsione del busto, passi sia in avanzamento che in arretramento, pause e accelerazioni, fanno si che via sia un progressivo e costante miglioramento dell’equilibrio, della postura e della qualità del movimento.

  • Indicato per persona affette patologie dementigene come dimostrato dalla letteratura scientifica sull’argomento
  • Indicato per il caregiver formale e informale come attività ludico-ricreativa.

Aspetto psicologico: essendo basato sulla distinzione dei ruoli, il Tango Argentino va a lavorare incentivando la parte maschile (più attiva), dando più intenzionalità e determinazione, con uno stile di comando chiaro e continuo, ma al contempo rassicurante e protettivo.

Per la donna (più  recettiva), migliora la sensibilità, la capacità di attesa senza prendere iniziativa, la predisposizione all’ascolto dell’altro. Non si lascia però condurre passivamente: prova il piacere di lasciarsi portare, esprimendo comunque la propria presenza e partecipazione con uno stile personale.

Aspetto di comunicazione-relazione: nel tango non si parla, ma permette di esprimere molto di sé attraverso il linguaggio del corpo. Tramite l’abbraccio, si entra in un contatto immediato e piuttosto intimo anche tra sconosciuti. Oltre che nell’ambito della coppia, la relazione si crea anche con le altre coppie presenti contemporaneamente in pista, nel rispetto delle quali occorre fare attenzione alla gestione degli spazi, delle distanze e delle direzioni.

Accostarsi al Tango Argentino - Tangoterapia con una visione “olistica” permette di compiere un viaggio conoscitivo e migliorativo all’interno di se stessi e di conseguenza nel rapporto con gli altri.

Mettersi in gioco in prima persona nello spazio di un abbraccio per ballare con l’altro e per l’altro, aumenta in modo provato il livello di benessere fisico, psichico e sociale.

Se utilizzato come terapia o coadiuvante di essa, la tangoterapia rappresenta un’opportunità per curarsi in modo piacevole, che fa sentire fin da subito “meno malati”, grazie anche all’associazione mentale tra il ballo e situazioni di benessere, di allegria o di festa.

JoomBall - Cookies